Agosto 29, 2018 Categoria:
Lorenzo Paparazzo

Lorenzo Paparazzo

Insegnante di Chitarra Classica

CORSI TENUTI

Formazione

Ha intrapreso lo studio della chitarra classica all’età di 11 anni con l’insegnante Francesca Confalone presso la scuola media a sperimentazione musicale “Claudio Monteverdi” di Milano. Nel 2005 è stato ammesso al conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano nella classe del Maestro Francesco Biraghi; diplomatosi nel 2013, si è subito iscritto al biennio di discipline storiche, critiche e analitiche della musica presso lo stesso conservatorio, che ha portato a termine nel 2016 con lode e menzione. Ha approfondito lo studio della chitarra classica partecipando a masterclass e a corsi con i Maestri: Oscar Ghiglia, Carlo Marchione, Jukka Savijoki, Enea Leone, Tilman Hoppstock, Andrea Dieci, Rolf Lislevand, Patrik Kleemola e Luigi Attademo.

Il suo interesse per la teoria musicale e per la composizione lo ha portato inoltre a frequentare e a portare a termine il corso preaccademico di composizione presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano.

Esperienza artistica

Si esibisce in pubblico in diverse occasioni sia come solista sia in duo con la chitarrista Arianna Autieri. Nel 2012 ha introdotto a Milano il concerto degli studenti del laboratorio d’orchestra di chitarre nell’ambito del festival internazionale di chitarra classica “Corde d’autunno”; nel dicembre 2013 ha tenuto un concerto solistico presso l’Associazione Arte e Musica di Cagliari.

Gli interessi in ambito musicologico lo hanno portato a prendere parte a diversi progetti. Ha scritto programmi di sala per la Società del Quartetto di Milano e il Teatro alla Scala e ha realizzato libretti per alcuni cd delle etichette discografiche Stradivarius e Brilliant; ha introdotto in varie occasioni i concerti svoltisi al Museo del Novecento di Milano.

Tra il 2015 e il 2016 ha tenuto un ciclo di incontri divulgativi sulla storia della musica organizzati dalla Scuola MC presso il Centro Ricreativo Culturale Al 77. Nel corso del 2017 ha svolto sempre presso il conservatorio di Milano, in occasione di convegni, un intervento sullo Stabat Mater di Boccherini e uno sugli scritti di Sartori su Monteverdi. Infine ha preso parte a un progetto, recentemente conclusosi, sulla storia dei palchi del Teatro alla Scala organizzato da La Scala e dal conservatorio di Milano.

Inizia la sua attività didattica nel 2007.