Francesco Cordeo
    francesco-cordeo-1

    Francesco Cordeo

    Insegnante di Fisarmonica

    CORSI TENUTI

    Biografia

    Sono nato a Cosenza, il 9 ottobre del 1988.
    All’età di 6 anni ho intrapreso gli studi musicali con il M° Luigi Allegretti, che – scoprendo in me una spiccata attitudine all’apprendimento – mi ha avviato allo studio della fisarmonica classica. Sin da piccolo ho preso parte a concorsi e premi Nazionali, distinguendomi per talento e naturale predisposizione nonché classificandomi sistematicamente tra i primi posti. A partire dall’età di 15 anni, alla frequentazione delle scuole dell’obbligo e del conservatorio, si sono aggiunti corsi di perfezionamento e master di livello internazionale con fisarmonicisti di fama mondiale (quali Massimiliano Pitocco, Dario Flammini, Walter Di Girolamo, Mika Vayrynen, Yuri Shishkin). Unitamente a tali esperienze di formazione, ho cominciato a far parte di diversi gruppi musicali, che spaziano dalla musica classica a quella popolare, dal pop al rock.

    Si sono così definite le mie specifiche attitudini e le mie grandi passioni: l’interpretazione; l’arrangiamento di pezzi inediti; la trascrizione di parti musicali per altri strumenti; l’attività concertistica da solista.
    Nel 2010, all’età di 22 anni, ho insegnato strumento nella scuola media di Campana (CS) e successivamente in quella di Scigliano (CS).
    Il 22 settembre del 2012 ho conseguito il titolo di Compimento Superiore (decimo anno, diploma di vecchio ordinamento) di Fisarmonica, presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” di Roma.

    Al momento faccio parte della formazione musicale Controritmo (Cover Band di Fabrizio de Andrè, riconosciuta dalla Fondazione presieduta da Dori Ghezzi) e svolgo attività di docente in diverse Accademie musicali classiche e moderne.
    Da un punto di vista della ricerca, lavoro attualmente a un progetto di reinterpretazione del tango argentino.

    In generale, il mio obbiettivo è quello di portare il suono e le caratteristiche del meraviglioso strumento, che è la fisarmonica – conosciuto, apprezzato e impiegato soprattutto nella musica popolare – in altri generi musicali.